Dieta per la pancreatite

cucinare le verdure per la pancreatite

La pancreatite (infiammazione del pancreas) è una malattia caratterizzata da una grave sindrome da dolore, che porta gravi sofferenze al paziente. Oltre al dolore tangibile, il corpo subisce anche spiacevoli cambiamenti associati a disturbi nel funzionamento del pancreas e che spesso portano all'obesità. Il fatto è che gli enzimi secreti dal pancreas, nel suo stato normale, contribuiscono alla digestione e all'assimilazione nell'intestino di proteine, grassi e carboidrati che vengono con il cibo e i suoi ormoni regolano i livelli di glucosio nel sangue. I disturbi nel lavoro del pancreas portano all'iperattivazione degli enzimi, che diventano improvvisamente aggressivi per l'ambiente e iniziano azioni distruttive.

La pancreatite è una malattia che arriva sempre inaspettata: il primo attacco si verifica nel momento in cui il pancreas inizia ad attaccare i propri enzimi. Le manifestazioni acute della malattia vengono rimosse abbastanza rapidamente, ma c'è sempre il rischio di un successivo decorso lento della malattia e della diagnosi di pancreatite cronica.

La cosa principale nel trattamento della pancreatite è la dieta.

La condizione più basilare nel trattamento di una malattia come la pancreatite è una dieta obbligatoria. La prima volta dopo un attacco acuto (2-3 giorni), si raccomanda di rifiutare del tutto il cibo e morire di fame. Va notato qui che il corpo di solito "sa" se stesso che dovrebbe aspettare con il cibo e, quindi, un paziente con pancreatite acuta raramente ha appetito.

La fame per diversi giorni è semplicemente necessaria per il pancreas interessato, prima di tutto, affinché sia a riposo - mentre mangia, rilascia enzimi in questo organo che sono necessari per digerire il cibo che è entrato nello stomaco, ma questi stessi enzimi comportarsi in modo aggressivo provocando infiammazione e dolore. Questa situazione è paragonabile, ad esempio, a una gamba rotta: affinché l'osso e i tessuti della gamba ferita guariscano, viene fornito un riposo completo con l'aiuto del gesso, mentre è vietato calpestarlo. L'unica cosa consentita è l'uso di acqua minerale alcalina calda senza gas.

Lo stato di completo riposo del pancreas in recidiva e almeno relativo nella forma cronica è un prerequisito per l'inizio della remissione stabile. Pertanto, una dieta per la pancreatite non è solo un metodo terapeutico efficace, ma anche la regola principale per la prevenzione delle esacerbazioni della malattia e, di conseguenza, l'inibizione del suo ulteriore sviluppo.

Caratteristiche della dieta per la pancreatite (tabella numero 5)

La dieta per la pancreatite in quanto tale inizia non prima del quarto giorno (prima solo la completa fame). Secondo la classificazione generalmente accettata delle diete, che viene utilizzata nelle istituzioni mediche, l'alimentazione per la pancreatite è la dieta n. 5. Il cibo deve essere assunto in piccole porzioni 5-6 volte al giorno, esclusi gli spuntini tra i pasti principali.

L'essenza della dieta è il rifiuto di tutti gli alimenti che aumentano la formazione di acido nello stomaco e provocano il lavoro attivo degli enzimi pancreatici. Dopo un'esacerbazione della malattia, i medici raccomandano vivamente di seguire una dieta per lungo tempo - almeno 8 mesi. Ma questo non significa che dopo aver "tormentato" questi mesi con una dieta piuttosto dura, il nono dovrebbe crollare e compensare completamente le opportunità perse.

Una dieta per la pancreatite cronica è una certa cultura alimentare che entra nella vita del paziente da molto tempo. Naturalmente, a volte è molto difficile rinunciare a molti cibi proibiti e piatti preferiti, ma i ricordi di dolori atroci all'addome aiutano a mangiare bene e a non cedere alle tentazioni. Dopotutto, anche una piccola porzione di un prodotto dannoso può portare a un attacco acuto, che dovrà essere rimosso in ospedale.

Un malato di pancreatite dovrebbe consumare pasti preparati secondo il principio del "risparmio meccanico" degli organi digestivi: è preferibile cuocere il cibo al vapore o, in casi estremi, bollirlo, utilizzarlo in forma schiacciata o tritata. Non è consentito friggere, grigliare, affumicare, macinare. I grassi che hanno subito un trattamento termico danneggeranno anche il pancreas, quindi qualsiasi tipo di olio - sia burro che vegetale - dovrebbe essere aggiunto freddo ai piatti pronti.

Tu puoi mangiare:

  • verdure (bollite, al vapore o in umido);
  • dalle zuppe: solo di verdura (non usare cipolle, aglio e cavolo bianco) o latticini ai cereali, con forma cronica e senza esacerbazioni, sono ammesse zuppe con brodo di carne secondario;
  • carne magra, pollame o pesce (bollito o al vapore);
  • tagliatelle o vermicelli bolliti;
  • porridge (latte o bollito in acqua), eccetto il miglio;
  • frittata, casseruole di ricotta (vapore);
  • biscotti secchi, marmellata, biscotti, marshmallow, marshmallow (in quantità limitate - non più di due o tre pezzi al giorno);
  • latticini non acidi, formaggio dolce;
  • Pane di grano di ieri;
  • marmellata o miele (in quantità limitate - uno o due cucchiai al giorno);
  • dai frutti: mele dolci cotte e frullate;
  • dalle bevande: composta, gelatina, tè debole.

Prodotti il cui consumo è vietato in qualsiasi forma:

  • brodi di carne grassi;
  • tutti i cibi acidi, piccanti e grassi;
  • frattaglie di carne (salsicce, salsicce, wurstel e così via), carni affumicate;
  • cibi in scatola e sottaceti;
  • pesce grasso (pesce gatto, halibut, salmone, carpa, triglia), caviale;
  • yogurt, cagliata glassata e panna acida grassa;
  • grasso di agnello e maiale;
  • pane di segale, biscotti freschi, pasticcini, torte, caramello, caramelle dure, cioccolatini e cioccolatini;
  • dalle bevande: caffè, tè forte, cacao, bevande gassate, kvas;
  • dai frutti: agrumi e aspro;
  • dalle verdure: rapa, ravanello, spinacio, ravanello, acetosa.

Inoltre, devi dimenticare per sempre i seguenti prodotti:

  • qualsiasi bevanda alcolica, compresi i cocktail a bassa gradazione alcolica;
  • su spezie e condimenti piccanti;
  • patatine fritte, cheeseburger, hot dog e cibi simili;
  • su patatine, cracker, noci e simili.

Deliziose ricette per la pancreatite

Budino di carne al vapore

Avrai bisogno:

  • 120 g di carne di manzo;
  • 20 gr di burro;
  • 10 g di semola;
  • 1/3 di tazza d'acqua
  • uovo.

Lessare la carne, precedentemente ripulita da tendini e grasso, tritarla più volte, quindi unirla alla pappa di semola, aggiungere all'impasto ottenuto proteine montate e tuorlo crudo. Dopodiché, dovresti impastare con cura la "pasta", metterla in una teglia unta, lisciare la parte superiore e cuocere a vapore il budino risultante fino a cottura.

Palline di neve con salsa di frutta

Avrai bisogno:

  • mezzo albume d'uovo;
  • 25 gr di zucchero;
  • 50 g di fragole;
  • 10 g di fecola di patate;
  • 100 g di acqua;
  • un pizzico di vanillina.

La proteina deve essere montata fino a ottenere una schiuma densa e gradualmente, senza smettere di montare, introdurre la vanillina e 15 g di zucchero. Quindi versare la proteina montata in un piatto fondo con acqua bollente. Dopo qualche minuto, capovolgere le palle di neve, chiudere il coperchio e lasciarle riposare per un po' (5-6 minuti), quindi estrarle, metterle su un colino e far scolare l'acqua. Versare le palle di neve risultanti con una salsa a base di fragole, fecola di patate e zucchero (10 g).

Torta alla banana

Avrai bisogno:

  • 2 banane, 1-2 pesche;
  • 0, 5 L di yogurt magro senza zucchero;
  • cracker;
  • 1 bicchiere d'acqua;
  • 2 confezioni di gelatina.

Sciogliete la gelatina in un bicchiere di acqua calda e lasciate raffreddare leggermente. Dopodiché, aggiungi lo yogurt alla gelatina, mescola delicatamente. Metti un sacchetto di plastica o un foglio sul fondo di uno stampo o una normale casseruola, ciotola. Strato la nostra torta: uno strato di biscotti, uno strato di crema allo yogurt e gelatina, uno strato di banane, uno strato di crema, uno strato di biscotti, uno strato di crema, uno strato di pesche, uno strato di crema. Decorate con fettine di banana sopra. Quindi lasciare la torta risultante in frigorifero per un po '- per indurire.

Casseruola con tagliatelle

Avrai bisogno:

  • 30 g di vermicelli;
  • 30 g di latte;
  • 7 g di zucchero;
  • 35 g di ricotta;
  • 1/4 di uovo.

Cuocete i noodles in acqua salata finché saranno teneri, metteteli in un colino e metteteli in frigorifero. Quindi mettere la ricotta grattugiata, l'uovo sbattuto nel latte, lo zucchero nelle tagliatelle fredde e mescolare delicatamente. Ungere la teglia con il burro, mettere la massa e cuocere in forno, facendo attenzione che non si formi una crosta marrone sopra. Se improvvisamente il momento "mancava", rimuovere la crosta della casseruola con un coltello affilato.

Gnocchi di pesce

Avrai bisogno:

  • 300 g di filetto di pesce magro;
  • 1/4 parte di pane raffermo;
  • mezzo bicchiere di latte;
  • proteine di 2 uova.

Macinare il pesce e la pagnotta, aggiungere il latte, mescolare accuratamente. Poi aggiungete gli albumi montati a neve e mescolate ancora. Lessare gli gnocchi in acqua bollente salata.

Soufflé di ricotta

Avrai bisogno:

  • 300 g di ricotta;
  • 300 g di mele dolci;
  • 4 uova;
  • 80 gr di zucchero;
  • 50 g di semola;
  • 40 gr di burro;
  • vanillina;
  • uvetta facoltativa.

Grattugiare le mele e mescolare con la ricotta. Sciogliere il burro, raffreddare e sbattere con zucchero e tuorli. Unire due masse in una, mescolare bene. Quindi aggiungere la vanillina, un po' di uvetta. Sbattere i bianchi in una schiuma densa e aggiungere alla massa totale. Ungere la forma con il burro, mettere la massa risultante, cospargere di pangrattato macinato. Mettere in forno preriscaldato e cuocere a 180 gradi per 25-30 minuti.

Stufato di verdure

Avrai bisogno:

  • 5 pezzi. patate;
  • la stessa quantità di zucca (in volume);
  • 1 carota;
  • 1 cipolla;
  • 2 cucchiai. cucchiai di olio vegetale;
  • aneto o prezzemolo.

Tagliate a cubetti le patate e la zucca. Tritare carote e cipolle. Metti tutte le verdure in una casseruola: il primo strato è la cipolla, poi a sua volta - patate, zucca e carote. Salare un po', aggiungere acqua a circa metà del volume e cuocere a fuoco basso. Quindi, alla fine, aggiungi olio vegetale, erbe aromatiche, porta a ebollizione, spegni e lascia riposare per un po '.

Lucioperca al cartoccio

Avrai bisogno:

  • 600 g di filetto di lucioperca;
  • 1 carota;
  • 1 cipolla;
  • 1 cucchiaio. un cucchiaio di burro;
  • 2 cucchiai. cucchiai di succo di limone, erbe aromatiche.

Tagliare i filetti in porzioni, aggiungere un po' di sale e posizionare ogni pezzo su un foglio di carta stagnola. Grattugiare le carote su una grattugia fine, tritare finemente la cipolla, cospargere con succo di limone. Metti un pezzetto di burro (0, 5 cucchiaino), carote e cipolle tritate sul pesce. Avvolgere i bordi della pellicola in modo che la sua parte superiore non tocchi la cipolla, trasferire i sacchetti su una teglia e mettere in forno caldo per 30 minuti (180-200 gradi). Cospargere il pesce finito con le erbe sopra.